giovedì 5 dicembre 2013

FAKE TUTORIAL: io speriamo che me la cavo col bomberino, parte 2

Tanto per capire meglio le tasche, qualche esempio:
Io avrei dovuto fare due tasche nelle cuciture, invece mi son ricavata due tasche a toppa. Purtroppo avevo già inciso il tessuto e così mi son trovata obbligata ad aggiungere due tasche al soffritto. E purtroppo non sapevo come procedere.

Meno male che la fantasia viene quasi sempre a soccorrerti!

Non ho mai fatto una tasca.
Durante il corso non mi è capitato. 
Ho una coppia di ritagli per tasche sui fianchi che avrei voluto tempo fa apporre a una gonna ma non ho mai proseguito il lavoro poiché non sapevo come iniziare, e come finire.


Ho eseguito dei taglietti alle estremità delle incisioni, per poter piegare verso l'interno il tessuto imbottito (ripeto: tutto questo senza leggere istruzioni, tutto frutto di una logica bizzarra, di intuizioni apparentemente sensate, di sentito dire, di misto-non-visto e di FANTASIA!); ho ricavato delle striscette di pile larghe 3/4 centimetri e lunghe 23 cm; dritto su dritto ho appuntato accuratamente i due tessuti tra loro sulla linea di incisione; ho cucito a macchina e infine ho girato il pile verso l'interno. 

Quando bisogna girare il tessuto è meglio lasciare l'ago basso, cioè infilato nella stoffa, in modo da usarlo come PERNO, quindi sollevare l'alza piedino e roteare il tessuto.

Sopra il risultato finale.

Sotto il davanti della giacca: ho pensato di mettere le due tasche a toppa proprio sopra quelle interne, di posizionarle sul lato lungo cosicché le manine del nipotino si infilino lateralmente.
Un suggerimento che ho trovato nel web (come tanti altri :D): alcuni tessuti possono risultare problematici in fase di cucitura a macchina, nel mio caso l'ago rimaneva intrappolato nell'imbottitura che frenava il suo andare. Ho ovviato mettendo della carta velina e cucendo su quest'ultima. Poi è bastato strapparla via.


A QUEL PUNTO LA SITUAZIONE SEMBRAVA SOTTO CONTROLLO...
in realtà ho preso una strada completamente sbagliata. :(

Col senno di poi continuo a chiedermi perché non ho fatto un semplice sacchetto tasca, sempre di 11 x 9 cm...

Invece cosa ho combinato, vediamo:
Ho ritagliato un rettangolo di pile della giusta misura e l'ho cucito in corrispondenza dell'apertura; in questo modo ho rivestito il tessuto imbottito.
I passi successivi erano chiari e spaventosi: una volta realizzata la fodera e sistematala all'interno del bomberino, avrei dovuto cucire su di essa per formare effettivamente il sacco tasca...
e l'avrei dovuto fare con la massima precisione e lentezza...

Si, le cuciture delle tasche interne del mio giacchetto fashion sono  a vista! Devo dire, però, il filo verdone ci sta bene.

A questo punto il danno è da replicare sull'altro pezzo del davanti.


Nessun commento:

Posta un commento