domenica 23 febbraio 2014

SECONDO FAKE TUTORIAL: gonna a portafoglio parte 2

Che Blogger sciagurata!

Ho mollato tutto lì, a due foto dalla fine, con la promessa sentita di terminare il tutorial il giorno seguente e invece, che figuraccia!
Come il maglione e la giacca da bimbo e il pantalone iniziati e mai rifiniti, e quindi accantonati, poveri incompiuti.




Insomma la prima parte del tutorial si è conclusa con la raccolta del tessuto per il drappeggio, dal basso verso l'alto seguendo le freccette:

Non ho tante foto a descrivere il procedimento purtroppo :(.


Una volta drappeggiato il davanti e fermatolo con gli spilli per bene, ho fermato il tessuto con una cucitura dritta e poi ho rifinito con uno zig zag il lembo. Ho quindi rifinito l'orlo di tutto il mio pezzo unico con lo zig zag, ho ripiegato internamente di due centimetri l'orlo e l'ho fermato con una cucitura standard dritta.

Il cinturino l'ho ricavato da un tessuto di lana rosso melograno, inizialmente destinato a un bel cappottino elegante e sexy e super femminile e vip, ma chissà quando vedrà la luce della mia lampadina a risparmio energetico! uhuh

Non deragliamo e proseguiamo nella descrizione sempre meno dettagliata della infiocchettata gonna a portafoglio, altrimenti spunterà la necessità di un terzo di fake tutorial e DioSoloSa quanto ci vorrà per scriverlo.

É che è un periodo frenetico per me, non a livello fisico (infatti se vede e me devo iscrive in piscina), neanche a livello economico (ho cercato di dare una piega diversa al mio lavoro con tutte le incognite, soprattutto finanziarie, del caso), ma a livello personale e mentale = voglia di fare diverse cose, voglia di vederle realizzate e produttive, voglia di vincere, senza la convinzione che questo sia veramente utile e ideale.

Il cinturino è un rettangolo di 7 cm di altezza e 80 di lunghezza. La gonna finisce in vita. Ho ripiegato a metà il tessuto e cucito i lati, poi ho girato il tessuto in modo da avere l'esterno e poter rifinire il bordo lungo inferiore con lo zig zag.
Tenendo la parte cucita verso il basso, ho appuntato il cinturino alla gonna dritto su dritto (davanti gonna su davanti cinturino) e 'ZIGZAGATO' insieme le due parti. Poi, terza foto sotto, ho cucito sul davanti a filo con la linea di congiunzione dei due tessuti.


A questo punto ho indossato la gonna per calcolare il punto in cui inserire i bottoni e le rispettive asole. Le asole sono cucite dal davanti del piedino al dietro seguendo un percorso orario: 1) TRAVE SINISTRA, 2) PONTICELLO ALTO, 3)TRAVE DESTRA, 4) PONTICELLO BASSO. Questo è il piedino:
La mia gonna ha due asole e 4 bottoni neri grandi, non 2 perché ho sbagliato a prendere le misure ahah. Ma certo, l'ho fatto apposta per ingrassare e dimagrire a piacimento senza limiti di vestibilità.

Bene lettrici e lettori squisitamente appassionati, il secondo fake tutorial di Cucitious è grandiosamente giunto a termine. Vi ricordo il risultato:

Peccato che il primo contest sia andato maluccio. Ci rifaremo con il prossimo giusto?




4 commenti:

  1. Ciao! Solo oggi riesco a vedere il tuo lavoro con la gonna! Non scoraggiarti, scrivere un tutorial è molto impegnativo e lungo da fare....E forse dopo un po' ci si annoia e si lascia perdere:-)...
    Alla prossima

    RispondiElimina
  2. Ciao Tempo di cucito! mi fa piacere ricevere il tuo commento! Eh si è lunga scrivere un tutorial, anche se fake come il mio, però effettivamente il blog mi tiene attiva con il cucito, mi da delle scadenze più efficaci e così continuo nell'apprendimento...poi non sto seguendo altri corsi ed è più facile lasciar perdere o rimandare e io non voglio proprio! Ad avere più tempo libero senza preoccupazioni e pensieri...:D come per tutti.
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  3. Eh, scrivere un tutorial così complesso è davvero un'impresa! Comunque sei brava... Per il prossimo contest...ho già l'ago in mano!! Ma intanto...passa da me alla pagina "Premi, contest & co"...c'è un premio per te!
    Bacio,
    Sara

    RispondiElimina
  4. Ciao Sara!!
    come va? grazie del link! me lo leggo per bene e lo metto in pratica!
    Al prossimo contest allora...
    Ciao!

    RispondiElimina