mercoledì 28 maggio 2014

sponge is cotton terry!

il tessuto di cotone a spugna si chiama cotone terry, lo sapevate?
Io no, e l'ho scoperto nei minuti precedenti alla decisione di scriverci un post sull'argomento spugna!
Che mi rimanga tutto bello scritto orsù!
Anche se i materiali nel web a riguardo sono da cercare in profondità!

Il tessuto spugnoso serve ad assorbire quanta più acqua e per far ciò ha due orditi (l'ordito è il filo verticale, la trama quello orizzontale): un primo maggiormente TESO che funge da ossatura e viene chiamato ORDITO DI FONDO, un secondo che molleggia il filato  più MORBIDO che viene chiamato ORDITO DI EFFETTO O DI RICCIO. Il tessuto spugnoso può avere codesti ricci solo su una sola faccia o su entrambe, quindi può essere SEMPLICE o DOPPIO.

E' la lunghezza del filato dell'ordito di riccio a determinare la capacità di assorbimento dell'acqua: tanto è maggiore tanto più il tessuto di spugna assorbe.

Sussiste un'ulteriore differenza tra il TOWELL TERRY e il FRENCH TERRY.
Il primo è un tessuto ottenuto mediante tessitura con i lunghi anelli su entrambe le facce.
Il secondo è generalmente usato per l'abbigliamento e lavorato a maglia, ha una faccia piatta e una ad anelli.
Entrambi si compongono al meglio di cotone al 100%, ma possono essere mischiati con del poliestere e per il french terry con della lycra.

L'azienda inglese Christy,  che apre il primo stabilimento per la produzione di asciugamani nel 1850 a  Droylsden, è considerata come l'inventrice del primo tessuto di cotone ad anelli, terry cloth, con procedimento industriale; è stata questa azienda ad aver costruito e patentato la macchina per ricreare i ricci di filato dopo aver scoperto questo tipo di tessuto a Instanbul.

Ci si può poi trovare a leggere sulla etichetta dell'accappatoio che siamo intenzionati a comprare, 'cotone egiziano' o 'cotone turco', entrambi di ottima qualità, solo che il turkish cotton necessita di una paio di lavaggi  per raggiungere la morbidezza ottimale.

Il cotone terry è un pile fabric ovvero un 'tessuto ammucchiato' (...mmm... traduzione letterale) in cui filati tagliati o arricciati molto vicini tra loro sono attaccati a un filato di base, come la ciniglia, il velluto, il pile.

Indicativo della qualità del tessuto a spugna è il peso al metro quadrato:
un cotton terry da hotel di lusso ha un peso di 700/800 gr al metro quadrato, ma anche uno di 600 gr è considerato morbido, elegante e sfarzoso. Peso a parte, decisiva è la qualità del cotone.

Infine i consigli della vice-presidente dell'e-commerce di biancheria da letto Linenplace.com:
- lavare sempre il cotton terry prima di usarlo per eliminare eventuali residui di colorante e lanuggine,
- aggiungere mezza tazza di bicarbonato al lavaggio affinché il cotone mantenga un profumo fresco,
- sbattere il cotone appena lavato e appena asciugato perché rimanga leggero,
- non usare l'ammorbidente durante il lavaggio, in quanto composto chimico che trattiene umidità sui tessuti.


Nessun commento:

Posta un commento