lunedì 16 marzo 2015

donne con altri tipi di gonne

La gonna dritta o a tubo è stata analizzata e schematizzata tempo fa.

Si parte da questa per fare la gonna svasata o a trapezio. Una gonna  che può essere seria e squadrata o morbida e frou frou, un po' più vecchietta o un po' più giovane. Dipende dal tessuto e dalla svasatura.
Svasare significa "aprire a forma di cono", quindi allargare il fondo della gonna a partire dai fianchi. Quando la svasatura supera i 6 cm rispetto alla gonna dritta e quando scompaiono le riprese dal cartamodello allora stiamo cucendo una gonna a godet, che è una quasi gonna a mezza ruota e che è meglio realizzare in tessuti morbidi e scivolosi e che andrebbe ritagliata su tessuto con drittofilo in sbieco (cioè a 45°).

GONNA SVASATA
Il fronte e il retro differiscono nelle pinces, come per la gonna dritta, quelle frontali sono lunghe 14cm  e larghe 3cm mentre quelle posteriori sono lunghe 10cm e larghe 2cm. Differiscono poi per la circonferenza del bacino: se per la parte frontale alla circonferenza viene tolto 1cm, per la parte posteriore viene aggiunto 1cm!
La gonna svasata si ricava in pratica dal cartamodello su misura che avete già realizzato per la vostra gonna dritta, identico e spiccicato, e a questo basta aggiungere la svasatura di 3 o 6cm!
Si può scegliere se mantenere o meno lo spacco dietro!

GONNA A GODET, è quella che ho realizzato io per un matrimonio in vista, supponendo fosse solo una gonna molto molto svasata e senza riprese, che è meglio visto che la mia pancia cresce (sono alla fine del 5° mese :) ). La mia gonna, poi, è a vita alta-alta, parte cioè dal sottoseno e va giù larga e spedita che viene fuori un effetto carino, ed è in seta.
Io non sapevo della necessità di tagliare la stoffa piegata in sbieco (a triangolo), non c'era scritto sugli appunti materni grrrr!, e non so cosa potrà succedere alla gonna mentre la indosserò, sigh!
*La gonna a godet NON è la gonna  a mezza ruota, ma ci assomiglia!



Non ho capito bene il taglio in sbieco del tessuto. Mi faccio uno schemino:

L'ordito corrisponde al drittofilo che ha un'altezza variabile, corrisponde cioè alla  lunghezza desiderata della stoffa. La trama corrisponde al contrario, perpendicolare al drittofilo, con un'altezza fissa che dipende dal telaio da 70 cm o da 150cm, e che è dove taglia la stoffa il commerciante.

Dovessi quindi piegare il tessuto a triangolo, cioè sullo sbieco, avrei:



Giusto?


P.S. Per saperne di più su come indossare le gonne in base alle proprie forme e rotondità, leggete qui.

Nessun commento:

Posta un commento